Il cielo del mese di Luglio

Luglio, in astronomia, significa notti brevi! Per questo gli astrofotografi non riescono ad esprimere tutte le loro potenzialità e preferiscono prendersi un pò di vacanza. Quindi non rimane che ritornare al “visuale”.

Non c’è nulla di meglio che dedicare una serata estiva all’osservazione visuale, utilizzando semplicemente un plaid e, se vogliamo fare i professionisti, un binocolo.

Gli oggetti osservabili in questo periodo sono molti e presenti nelle costellazioni della Lira, del Cigno e dell’ Aquila. Ma se vogliamo goderci questo momento di relax, è sufficiente ammirare la concentrazione di stelle che  attraversa le sopra citate costellazioni, che compongono la Via Lattea estiva. A partire da nord fino alle latitudini più basse verso sud, la Via Lattea divide la volta celeste in due parti, attraversando la costellazione del Cigno. Verso l’orizzonte intensifica la luminosità e dona una vitalità particolare alle costellazioni del Sagittario e dello Scorpione.

Ogni tanto ci capiterà di osservare qualche stella cadente e, se usiamo un po’ di fantasia, non è detto che qualche desiderio si avveri.

Tra tante stelle, verso sud, c’è la possibilità di individuare un oggetto luminoso che si distingue perchè non “scintilla”: stiamo parlando di Saturno, che è nel suo periodo di miglior visibilità.

 

Buone osservazioni…in completo relax!

Andreis Alberto

I Commenti sono chiusi