ATTIVITA

Da giugno 2010 l’Associazione Astrofili Bisalta è entrata attivamente a far parte del gruppo IMTN, (ITALIAN METEOR and TLE NETWORK), una rete di sorveglianza NAZIONALE di studio dei fenomeni dell’alta atmosfera, ingenere localizzati tra i 20 e i 120 km di quota, rispetto alla superficie terrestre.

L’IMTN (www.imtn.it)
Nata ufficialmente nel GENNAIO 2009, è formata da stazioni permamenti (e mobili), VIDEO e RADIO, attive 24/24 h ogni giorno, per tutto l’anno, ed è gestita da studiosi del settore, ricercatori universitari, semplici appassionati, da Ass. scientifiche ed Enti di ricerca Nazionali e Internazionali

Copertura Nazionale

Copertura Nazionale

Campo di vista della postazione CUNEO AAB (Associazione Astrofili Bisalta)

Campo di vista

Strumentazione
La Postazione Cuneo AAB è dotata di una camera Watec 120N+ con obbiettivo Tamron 4-12 mm aperto a f/1.2 (quindi molto luminoso).
L’elevata sensibilità di questa telecamera permette di registrare eventi anche molto deboli.
L’acquisizione è affidata al software Ufo Capture, in grado di riconoscere automaticamente gli eventi rilevanti e registrarli sul disco fisso.

OBIETTIVI DEL MONITORAGGIO

Meteore
Una meteora è un frammento di cometa o di asteroide (o di un altro corpo celeste), che, entrando all’interno dell’atmosfera terrestre, si incendia a causa dell’attrito; è chiamata comunemente stella cadente.

Meteore

Bolidi
Per convenzione, si definiscono bolidi le meteore con luminosità superiore a quella di Venere (circa magn=-3.5)

Bolidi

TLE
I TLE sono fenomeni elettrici dell’alta atmosfera che in particolari condizioni compaiono per brevissimo tempo al di sopra di temporali in associazione all’attività elettrica degli stessi.
Filmati accidentalmente per la prima volta nel luglio del 1989, da allora sono stati ripresi svariate volte da terra e dallo spazio e sono oggetto di studio degli scienziati dell’atmosfera intenzionati a chiarirne i particolari.

TLE

Esempio di Sprite ripreso dalla nostra postazione

Sprite

TRIANGOLAZIONI IN ATMOSFERA

La presenza di più stazioni sparse sul territorio italiano permette di risalire alla traiettoria degli oggetti più interessanti mediante la triangolazione delle varie tracce riprese.
L’errore nel calcolo è inversamente proporzionale al numero di stazioni che hanno ripreso l’evento.

Le prime triangolazioni con la postazione di Cuneo

Prime triangolazioni

E le rispettive orbite nel Sistema solare

Triangolazioni Sistema Solare

Meteore triangolate dall’IMTN nell’anno 2010

Meteore triangolate

Numero totale di meteore riprese dalla varie stazioni: n 42632
Numero di meteore triangolate: n 4593
Numero di orbite calcolate: n 14299

Perseidi 2010

Perseidi


Ricostruzione delle orbite dello sciame meteorico

Ricostruzione orbite

CONCLUSIONI

Il progetto IMTN dimostra come sia possibile fare una seria ricerca astronomica a livello amatoriale.

I dati prodotti sono costantemente utilizzati dai professionisti del settor per svariati scopi, dallo studio dei fenomeni atmosferici (TLEs) alla ricostruzione delle orbite di uno sciame meteorico per individuarne l’oggetto progenitore.